Tenta di uccidere il rivale in amore con un colpo di fucile

Un ventenne calarono, P.V., è stato fermato ieri dai militari della Compagnia di Caltagirone per tentato omicidio e porto abusivo d’arma da fuoco in luogo pubblico, avrebbe tentato di uccidere il rivale in amore con un colpo di fucile.

Il fatto è accaduto intorno alle due di notte del 28 aprile, quando un altro giovane ventiquattrenne del posto, vittima del tentato omicidio, si è autonomamente recato al Pronto Soccorso dell’ospedale du Caltagirone in quanto aveva subito un’aggressione armata ed era stato colpito da un colpo di fucile al braccio sinistro.

Sono immediatamente scattate le indagini svolte dai Carabinieri, che hanno consentito di acquisire primi importanti elementi indiziari a carico del P.V., che, tra l’altro, sarebbe stato riconosciuto dalla vittima.

 

Secondo i primi accertamenti, seppur in una fase preliminare caratterizzata dalla non integrazione del contraddittorio delle parti in causa, il presunto autore del reato avrebbe già alcune ore prima minacciato il ventiquattrenne, inizialmente a bordo della sua autovettura Alfa Romeo Mito, inseguendo la vittima per le vie del centro. E nel corso dell’inseguimento avrebbe raggiunto e costretto il 24enne a fermare la propria auto, Mercedes GLA, colpendolo con un bastone e provocandone la rottura di finestrini e lunotto posteriore.

Infine, le attività svolte hanno permesso di ricostruire la dinamica secondo cui i due giovani si sarebbero dati appuntamento poco dopo, nella contrada Collegiata di Caltagirone, verosimilmente per “regolare i conti” in merito a questioni sentimentali legate ad una ragazza. P.V., nel frattempo si sarebbe armato di un fucile illegalmente detenuto, che allo stato non è stato rinvenuto. Raggiunto il luogo dell’appuntamento avrebbe esploso contro il 24enne un colpo di fucile a bruciapelo.

Il giovane colpito non versa in pericolo di vita ed è tutt’ora ricoverato presso l’ospedale “Cannizzaro” di Catania. P.V. è stato tradotto presso la locale casa circondariale in attesa della convalida del fermo eseguito da parte del G.I.P..

Redazione – Catania Post

Leave A Reply

Your email address will not be published.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More