Granieri. Provano a rubare 600kg d’Uva

Un tentativo di furto è stato sventato dai carabinieri della stazione di Granieri, frazione agricola del comune di Caltagirone. I Carabinieri della Stazione di Granieri hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Caltagirone un uomo catanese, di trenta anni, per i reati di tentato furto aggravato e sottrazione di cosa sottoposta a sequestro.

La denuncia è scaturita a seguito del tentato furto di circa 600 kg di uva da tavola della qualità “Vittoria”, asportata dal vigneto di un imprenditore agricolo calatino nell’arco della nottata. L’addetto alla vigilanza privata in turno ha notato la presenza di un veicolo che, privo di targhe, era fermo in modo sospetto all’interno del terreno agricolo. Una volta avvicinatosi, ha notato che l’autovettura era carica di uva appena raccolta.

Il Vigilantes ha così avvertito i Carabinieri della locale stazione che sono immediatamente intervenuti sul posto recuperando la refurtiva e riconsegnando immediatamente al proprietario il grande quantitativo di frutta, limitando così il danno economico subito dall’imprenditore. Che comunque dovrà riuscire a vendere l’intera quantità di Uva per non perdere i profitti del raccolto.

Nel frattempo il ladro aveva lasciato l’auto piena d’uva facendo perdere le proprie tracce. Ma proprio le indagini sul veicolo rinvenuto da parte dei militari dell’arma della stazione di Granieri hanno consentito di acquisire primi importanti elementi indiziari a carico dell’odierno indagato. Difatti, tramite il numero di telaio si è risaliti all’identità dell’intestatario del veicolo, ovvero un trentenne della città di Catania, già coinvolto in passato in reati della stessa tipologia, che era stato nominato custode giudiziale dell’autovettura, già sottoposta a sequestro per altri motivi.

Indagini sono in corso per ricostruire nel dettaglio la dinamica dei fatti e per individuare l’eventuale coinvolgimento di altri soggetti in qualità di complici del trentenne catanese.

Redazione – Catania Post

Leave A Reply

Your email address will not be published.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More