Catania: rissa dopo finale calcio under 17, Daspo per 9 ragazzini

Nove daspo (provvedimento di allontanamento dagli eventi sportivi) per i ragazzini protagonisti della furibonda rissa del 6 maggio al termine della partita di ritorno del campionato provinciale catanese under 17 fra Gymnica Scordia e Libertas Catania Nuova allo stadio Binanti di Scordia finita 4-1 per i padroni di casa dopo lo 0-0 dell’andata a Catania.

Il questore di Catania ha emesso i nove provvedimenti nei confronti dei protagonisti della rissa a fine partita: sono tutti minorenni appartenenti alla squadra ospite, che non potranno assistere ad alcun avvenimento sportivo in Italia ed Europa per la durata di due o tre anni a seconda delle singole condotte prese in esame. La divisione anticrimine della questura di Catania è riuscita a ricostruito quanto accaduto il 6 maggio, anche grazie alle immagini della folle rissa, diventate virali sui social media, quando al termine dell’incontro alcuni giocatori hanno accerchiato e aggredito gli atleti avversari che esultavano per la rotonda vittoria.

Subito dopo, dagli spalti, alcuni tifosi della squadra ospite hanno invaso il campo e si sono uniti all’azione violenta. Solo l’intervento delle forze dell’ordine ha riportato a fatica la calma sedando la rissa. Uno degli assistenti arbitrali, sette giocatori e l’allenatore della squadra di casa sono stati costretti a ricorrere alle cure in pronto soccorso.

Redazione – Catania Post

Leave A Reply

Your email address will not be published.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More